I Vini del Taburno protagonisti a VinEstate

Dal 31 agosto al 2 settembre a Torrecuso la tradizionale kermesse dedicata alle etichette del territorio

 

Benevento 27 agosto 2018 – Dal 31 agosto al 2 settembre torna a Torrecuso VinEstate, la tradizionale kermesse dedicata ai vini del Taburno. Tre giorni all'insegna delle degustazioni, dello spettacolo e degli approfondimenti sul mondo dell'enologia.

Si comincia il 31 agosto alle ore 18.00 a Palazzo Caracciolo Cito con la consueta tavola rotonda organizzata dalla Coldiretti Benevento. Quest'anno il tema sarà: “Vitivinicoltura del Sannio:
prospettive attraverso percorsi condivisi”. A seguire il tradizionale appuntamento con il “Premio Libero Iannella” che quest'anno avrà come tema “Radici, territori e condivisioni” e sarà dedicato alla memoria del Giornalista Nicola Russo recentemente scomparso.

In serata, alle 20.00 sempre a Palazzo Caracciolo Cito, al via la prima serie delle tante degustazioni riservate agli esperte e agli animatori delle etichette del Taburno. A cura di Sannio Consorzio Tutela Vini “Sorsi&discorsi intorno al Taburno e al suo Aglianico”.

Alle 21.00, nella sala degli affreschi di Palazzo Caraccio Cito, il primo dei tre percorsi di degustazione – necessaria la prenotazione al 3333597389 - promossi della Fondazione Italiana Sommelier dedicato all'Aglianico del Taburno DOCG Rosso”.

Sempre alle 21.00, a palazzo Di Palma Cocchiaro, lo spettacolo teatrale dedicato al vino “Esercizi di Degustazione” a cura di Alambacchus. Mentre alle 21.30 le piazze di Torrrecuso saranno percorse dalle travolgenti note della Boomerang Street Band.

Ad aprire la seconda serata, il 1 settembre alle ore 9.00 a Palazzo Caracciolo Cito, sarà il workshop “Wine Export day” organizzato alla CIA Benevento e Is Projects. Nel pomeriggio, alle 17.00, sempre nella sala Nicchie di Palazzo Caracciolo Cito, il convegno sul tema “Mercati internazionali, croce e delizia del settore”.

Alle 21.00, sempre nella stessa location della prima serata, andrà in scena il secondo dei tre percorsi di degustazione – è necessaria la prenotazione al 3333597389 - promossi della Fondazione Italiana Sommelier, protagonista questa volta sarà l'“Aglianico del Taburno DOCG Riserva”.

Sarà Piazza Largo Sant'Erasmo, alle 21.00, ad ospitare lo spettacolo teatrale “Salute” della Solot – Compagnia Stabile di Benevento. Alle 21.30, nuovo appuntamento con la musica itinerante, per questa seconda serata a rendere ancora più suggestivo passeggiare per i vicoli e le piazze del centro storico di Torrecuso saranno le note di Sassinfunky street band.

L'ultima serata di VinEstate si aprirà con le “Verticali & Vino”, l'iniziativa promossa dal CAI Benevento prevede un'arrampicata in uno dei luoghi più suggestivi del Taburno seguita da colazione a sacco e degustazioni (prenotazioni al 3896407633).

Alle 10.30, a Palazzo Caracciolo Cito, la consueta tavola rotonda organizzata dall'Amministrazione Comunale di Torrecuso su “Verso la città Europea del vino – Una grande opportunità per le vigne del Sannio”. A seguire la presentazione del libro “Il turismo in Italia” di Raffaele Palumbo.

Alle 21.00 nella sala degli affreschi di Palazzo Caraccio Cito, l'ultimo dei tre percorsi di degustazione – necessaria la prenotazione al 3333597389 - promossi della Fondazione Italiana Sommelier dedicato questa volta all'Aglianico del Taburno DOCG Rosato”.

Alle 21.00 in piazza Largo Sant'Erasmo lo spettacolo musicale “In...Canto” a cura dell'associazione Arte Nostra con la Corale Dolce Sentire. Mentre alle 21.30 per le piazze e i vicoli di Torrecuso arriverà la musica del “Quartetto dell'Accademia Sannita”.

Ogni sera per i vicoli e le piazze del centro storico stand gastronomici, street food, prodotti tipici, botteghe artigiane e food truck. E poi la “La Mappata” con i piatti della vera tradizione contadina da consumare all’aperto nelle aree picnic allestite nelle piazze del centro storico di Torrecuso.

Dalle 18.00, per tutte e tre le serate della kermesse, in Piazza Caracciolo e Piazza Mellusi, i percorsi di degustazione tra le etichette delle Cantine del Taburno. E dalle 21 a Palazzo Caracciolo Cito, la Scuola del Gusto proporrà “Esperti alla prova del gusto”, degustazioni riservate agli operatori del settore (è necessario accreditarsi su www.vinestate.it).

E ancora le esposizione di macchine agricole ed attrezzature per la viticoltura, gli stand curati dalle Pro Loco attraverso le quali scoprire il territorio, le sue ricchezze e le sue bellezze e le mostre di fotografica, scultura e pittura a cura di Antonella Iannuzzi, Mariano Goglia e Vinzela che saranno ospitate in una rinnovata location: la Chiesa della Santissima Annunziata, tornata ai torrecusani dopo un lungo restauro.

Non mancherà anche uno spazio dedicato ai più piccoli, l'Agriasilo dove scoprire i principali animali da cortile e non solo. E un frizzante e stimolante evento alla riscoperta delle parole del vino a cura del Gourman Antonio Medici in Piazza Mellusi, presso la suggestiva location della Bottega Mast’Orazio

La manifestazione, che quest'anno è giunta alla 44esima edizione, è organizzata dal Comitato Vinestate, dal Comune di Torrecuso, con la collaborazione della Camera di Commercio di Benevento, il patrocinio della Regione Campania e della Provincia di Benevento, insieme a tutte le associazioni del territorio.

Stampa Email